Sedi

2

a Roma

Segreteria didattica

Lun - Ven 9 - 18.30

Su appuntamento

 CallanMiur

Cosa sono i reami del Commonwealth

reami-commonwealth

Ci sono 16 paesi dispersi nel mondo che hanno un particolare molto importante in comune: il loro capo di Stato è il sovrano del Regno Unito. Questi paesi sono chiamati i reami del Commonwealth e si tratta di un piccolo gruppo di quello che una volta era il Commonwealth Britannico, ovvero tutte le colonie costruite nei territori conquistati dall’Inghilterra. Questa organizzazione nacque nel 1926 per creare una rete economica e culturale tra tutte le colonie inglesi sparse nel mondo; la scelta del nome non fu fatta a caso: Commonwealth significa, infatti, “interesse comune”. Con la fine, però, della Seconda Guerra Mondiale e l’inizio della decolonizzazione, ha cambiato forma diventando il Commonwealth delle Nazioni.

Oggi, dei 54 paesi che fanno parte di questa organizzazione, solo 16 reami del Commonwealth hanno scelto di restare fedeli alla monarchia britannica pur essendo delle nazioni indipendenti. Si tratta di dieci paesi in America – Canada, Belize, Bahamas, Barbados, Giamaica, Grenada, Saint Lucia, Antigua e Barbuda – e cinque in Oceania – Australia, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Tuvalu, Isole Salomone. Il sedicesimo reame è, ovviamente, il Regno Unito.

Elisabetta II, attuale sovrano dell’Inghilterra, è la regina di ognuna di queste nazioni ma è stata lei stessa a scegliere un governatore per ognuna di loro; nelle Federazioni come il Canada e l’Australia, vi è persino un governatore per ogni stato.

I reami del Commonwealth, quindi, sono totalmente indipendenti, ognuno con la propria politica interna, estera, economica e militare. Ogni nazione ha un proprio sistema giuridico e burocratico e la Regina non interviene in nessun dibattito politico ma si limita a coprire incarichi di rappresentanza.

Ha una carica ancora più simbolica all’interno del Commonwealth delle Nazioni, organizzazione che racchiude tutti gli altri paesi oggi indipendenti. Elisabetta II presiede nonostante ci siano altre sei monarchie all’interno e gli altri stati si siano proclamati Repubbliche, ma chi sta davvero a capo è il Segretario Generale che ha potere anche a livello esecutivo.

La famiglia reale fa spesso visita, al posto della Regina, ai reami del Commonwealth ed è anche tenuta in grande considerazione. Quando, ad esempio, nacque il piccolo George Alexander Louis, bisnipote della Regina e futuro sovrano, tutti i monumenti simbolo delle città del Commonwealth, si sono illuminati di blu, in suo onore.

Comments are closed.
ORARI DEI CORSI

  • Lunedidalle 9 alle 21
  • Martedidalle 9 alle 21
  • Mercoledidalle 9 alle 21
  • Giovedidalle 9 alle 21
  • Venerdidalle 9 alle 21
  • Sabatodalle 9 alle 15
  • DomenicaChiuso